Ti invito a colazione nel mio Bed and Breakfast. Ma quanto mi costi?

colazione_bed_and_breakfast_vivere_di_turismo_danilo_beltrante

Oggi facciamo colazione insieme nel mio Bed and Breakfast, così ti spiego come migliorare la tua reputazione su Booking.com e su Tripadvisor.

Innanzitutto il cibo è parte del viaggio. Se hai un B&B impegnati a trasmettere la cultura italiana attraverso la colazione.

Già ho parlato di come organizzare la colazione alla grande, ma adesso sei invitato a fare colazione con me.

Allora, accomodiamoci.

La colazione che rende felici

Siamo in una sala luminosa. Dalle finestre entra appena il rumore delle cose che stanno succedendo in città.

Ci accoglie il colore dei tavoli. Tutti diversi ma tutti molto speciali. Scegliamo quello in ferro battutto, con le tovagliette in lino e un bel fiore arancione.

Appena ci sediamo notiamo un biglietto accanto alle posate.

“Buongiorno, oggi sul tavolo del buffet trovi il formaggio prodotto nella fattoria più antica della zona. Ti consiglio di abbinarlo con la marmellata di fichi, che serve a darti la carica per la giornata. A proposito, stasera in città c’è un festival sul lungomare. Mi trovi in reception per spiegarti di più. Buon appetito”

Ci guardiamo e sorridiamo. Bene, proviamo questa marmellata.

Mi avvicino al tavolo del buffet e noto con piacere che c’è una zona di prodotti vegani.

Il proprietario mi aveva contattato prima dell’arrivo per chiedermi se avessi esigenze particolari. Meno male che se n’è ricordato!

Una cosa ci sorprende: la colazione qui sembra un aperitivo. Il buffet è colorato e sfizioso.

C’è una macchina per farci il centrifugato da soli, che bella idea. Accanto c’è scritto “scegli la tua frutta preferita e il bicchiere che più ti rappresenta“. Scelgo mela, carota e arancia.

Ci sono tanti bicchieri diversi, dipinti con colori particolari. Devo ricordarmi di chiedere al proprietario se posso comprarli da qualche parte.

Finiamo la colazione parlando di quanto sono carini anche i tavoli accanto al nostro. Domani ci siederemo in quello in legno con le sedie coi cuscini etnici.

E invece del centrifugato, thè alla menta.

Mentre stiamo per alzarci passa il proprietario. Ci vuole dire che possiamo dare uno sguardo alla sua pagina Facebook dove ci sono itinerari ed eventi locali.

Siamo pronti per iniziare la nostra giornata di vacanza, ma non vediamo l’ora che sia domani per fare di nuovo colazione!

Ecco la nostra recensione finale (sì, siamo fidanzati!):

Colazionesuper

Ma quanto mi costa?

Bene, ti ho invitato a fare colazione con me per farti provare in prima persona le emozioni che devi suscitare negli ospiti.

Ma sai quanto costa la tua colazione? Molti imprenditori ancora non si sono posti il problema. Anche perchè è uno dei centri di costo più difficili da valutare.

Guarda quanto è sconveniente fare colazione in albergo piuttosto che al bar:

colazione-hrs

Come abbattere i costi

Allora cosa puoi fare… io un paio di proposte ce l’ho.

1. Altolà gli sprechi! Analizza la resa dei prodotti a buffet. Crea un foglio Excel per capire quanti prodotti vengono consumati ogni giorno. Segnati per ogni colazione la quantità che metti sul tavolo e quella che avanza. La differenza è il consumo giornaliero.

2. Elimina il tovagliato. Man mano che le tovaglie si rovinano, non investire su un nuovo set. Ormai puoi trovare delle soluzioni di carta (anche riciclata) davvero gradevoli. Così potrai anche promuovere la tua scelta ecologica.

waffle-bar-toppings

3. Prova a servire al bancone. Proprio come al bar. Questo funziona bene se hai un B&B con clienti business, che prediligono una colazione veloce che dia la carica per la giornata.

4. Scegli il posto del cibo sul buffet. Non è una cosa casuale! Sistema davanti e in bella mostra le cose che vuoi promuovere. Quelle meno care da preparare, ovviamente. Prova con la regola del tre: metti i vassoi in gruppi da tre, per attirare l’attenzione e non essere banale. Oppure prova con le piramidi, disponendo su più livelli oppure creando uno schema piramidale sul tavolo.

cibo-buffet

5. Dal punto sopra avrai già dedotto che è meglio preparare una torta di mele di una crostata, che costa meno. Inoltre, i cibi “poveri” spesso saziano di più e gli studi dimostrano che siamo più felici quando ci sentiamo pieni mangiando meno.

6. Trasforma i costi in ricavi. Hai in media 20 minuti in cui il cliente è fermo a fare colazione. Tu sfrutta l’occasione Instaura relazioni: passa a chiedere un feedback e parla degli itinerari che proponi in città. Proponi cavalieri da tavolo informativi e prodotti da provare.

Comunque sia, l’unico modo per ricevere recensioni positive è rendere positiva l’esperienza. Questo lo sai bene. Non ci sono scorciatoie.

Ma come far andare tutto sempre nel verso giusto? Oltre alla colazione, ci sono tante altre cose che puoi fare per migliorare la tua reputazione e le vendite. Come per esempio curare l’arredo degli interni.

Ne parlo prossimamente, raccontandoti la mia esperienza di prenotazione su Booking.com – ieri ho scelto un piccolo B&B a Rio de Janeiro per la mia migliore amica che (beata lei) se ne va in Sudamerica.

Come direbbero gli inglesi… stay tuned!